Annalisa Nanna

17 novembre 2020

E’ successo proprio a te: sei disperata, ti senti umiliata, sola, violata. La vergogna ti assale e vorresti solo scomparire dalla faccia della terra. Ti senti “sporca” e nessuna doccia potrà mai riportarti a prima di quel momento. 

Hai ragione. E tutto quello che provi è legittimo. 

Ma è proprio questo il momento di reagire.

Ed ecco cosa DEVI IMMEDIATAMENTE FARE, per non diventare complice involontaria del tuo o dei tuoi carnefici:

  1. NON ISOLARTI: CONFIDATI IMMEDIATAMENTE CON LA PERSONA A TE PIU’ VICINA E CHE PUO’ AIUTARTI A REAGIRE IN MANIERA CONCRETA
  2. NON GETTARE VIA GLI ABITI E L’INTIMO CHE INDOSSAVI DURANTE LA VIOLENZA: METTILI IN UN SACCHETTO DI PLASTICA
  3. RIVOLGITI IMMEDIATAMENTE AL PRONTO SOCCORSO: IL REFERTO E’ ESSENZIALE PER QUALSIASI LESIONE TU ABBIA RIPORTATO
  4. PUO’ NON ESSERE FACILE MA DEVI FARTI ACCOMPAGNARE IN UN COMMISSARIATO DI POLIZIA O UN COMANDO DEI CARABINIERI PER SPORGERE DENUNCIA: HANNO UN PROTOCOLLO PRECISO DI ATTIVARE
  5. FATTI AIUTARE DALLA PERSONA DI FIDUCIA CHE HAI COINVOLTO, CERCANDO ANCHE UN AVVOCATO PENALISTA CHE POSSA SUPPORTARTI NELLA DENUNCIA : LA LEGGE PREVEDE LA POSSIBILITA’ DI AVERE ASSISTENZA LEGALE GRATUITA A CARICO DELLO STATO (ART. 76 COMMA 4 TER DPR 115/2002)
  6. SE NON RIESCI A CONTATTARE SUBITO UN AVVOCATO, RIVOLGITI AD UN CENTRO ANTIVIOLENZA DELLA TUA CITTA’ O DI UNA CITTA’ LIMITROFA – LI TROVI SU INTERNET – ANCHE PER AVERE SOSTEGNO PSICOLOGICO: NON E’ UN PESO CHE PUOI PORTARE DA SOLA
  7. IN ALTERNATIVA, CHIAMA IL 1522, ATTIVO 24 ORE SU 24: E’ IL NUMERO ANTIVIOLENZA DOVE POTRANNO DARTI AIUTO NEL PIU’ TOTALE ANONIMATO
  8. CERCA DI RACCOGLIERE, SCRIVENDOLI, QUANTI PIU’ DETTAGLI POSSIBILI SULLE CIRCOSTANZE DELLA VIOLENZA, SU TUTTI I LUOGHI FREQUENTATI SINO A QUELLO DEL DELITTO E SUGLI AUTORI (TATUAGGI, ACCENTO PARTICOLARE, COME ERANO VESTITI): SARANNO ELEMENTI IMPORTANTI PER GLI INVESTIGATORI, ANCHE PER INDIVIDUARE LA PRESENZA DI TELECAMERE DA CUI ACQUISIRE VIDEO/IMMAGINI RICONDUCIBILI AL DELITTO
  9. NON CANCELLARE EVENTUALI MESSAGGI O MAIL AVUTI SUL TELEFONO DALL’AUTORE/AUTORI PRIMA O DOPO LA VIOLENZA
  10. NON COLPEVOLIZZARTI: NON E’ STATA COLPA TUA. MA E’ UN OBBLIGO VERSO TE STESSA QUELLO DI REAGIRE PER PUNIRE I COLPEVOLI, CHE CERCHERANNO DI GARANTIRSI L’IMPUNITA’ PROPRIO APPROFITTANDO DEL TUO SENSO DI PAURA E VERGOGNA
  11. IN QUESTO PERCORSO NON SEI SOLA: LE FORZE DELL’ORDINE PRIMA ED IL TUO AVVOCATO POI COMBATTERANNO QUESTA BATTAGLIA AL TUO FIANCO: LA LEGGE SUL CODICE ROSSO IMPONE TEMPI STRETTI PER LE INDAGINI.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...